I processi di alterazione tra clima e georisorse

| Geologi Sardegna

Seminario - 29 novembre 2019

Relatore: Dr.ssa Paola Mameli

Sede: Polo Bionaturalistico – Università di Sassari. Via Piandanna 4, Sassari

I processi di alterazione generano prodotti che, oltre che alla roccia madre, sono legati a fattori climatici: quindi questi prodotti, quando intercalati in successioni antiche, danno ottime indicazioni sui climi del passato che, in prospettiva attualistica, sono utili per meglio comprendere i cambiamenti climatici in atto. Al di là di questi aspetti, i prodotti di alterazione – non solo da azione meteorica ma anche idrotermale - hanno una notevole importanza economica.

Le argille sono state la prima materia prima di largo consumo per la produzione di materiali fittili e, ancora oggi, alimentano svariati settori industriali mentre prodotti di alterazione, come la bauxite, sono d’importanza strategica sia per la produzione di alluminio metallico sia per altre lavorazioni industriali. Il Nord Sardegna è una delle poche aree a livello europeo in cui convivono in grande abbondanza giacimenti di minerali industriali legati a processi di alterazione di varia natura. La ricerca di queste materie prime e gli impianti di estrazione per la loro valorizzazione sono argomenti che coinvolgono in prima persona le conoscenze del geologo.

Scansione oraria del seminario
  9.00 – 9.30:   Saluti e introduzione al seminario
  9.30 – 10.30: L''alterazione supergenica: come si distribuiscono gli elementi e come si formano i nuovi minerali
10.30 – 11.30: Metodologie di studio dei minerali di neoformazione
11.30 – 13.30: Minerali di neoformazione: non solo materie prime ma anche indicatori del paleo clima
13.30 – 14.00: Dibattito

Indietro